sponsor

19 set 2015

La casa degli spiriti di Isabelle Allende

La casa degli spiriti di Isabelle AllendeLa casa degli spiriti, scritto da Isabbelle Allende, pubblicato a Buenos Aires nel 1982, narra le vicende della famiglia Del Valle e della famiglia Trueba.
Le vicissitudini e gli avvenimenti politici del Cile degli anni venti in poi, fanno intrecciare le vite dei Trueba e dei Del Valle.
Per ben quattro generazioni.



I Del Valle hanno undici figli tra le quali spiccano le figure irruente e affascinanti di Rosa e, Clara.

Clara è la nostra eroina, nonchè  protagonista del romanzo, oltre che sorella minore di Rosa.
Rosa, bellissima, è la promessa sposa di Esteban Trueba, che fa il minatore.
Clara, invece, ha un dono ereditato da sua nonna...
E' una medium e comunica con gli spiriti dei morti, che le fanno visita nella sua vecchia casa.

Le premonizioni di Clara prevedono incombenti tragedia in famiglia.
Infatti, poco tempo dopo, Rosa, per errore, viene avvelenata al posto del padre, che ricopre un importante ruolo politico.
Il fidanzato Esteban, sconvolto dopo la morte della amata, si trasferisce da sua sorella Ferula, nubile e servile nei confronti della propria madre Ester,che versa in condizioni di salute molto gravi.

Ferula muore dopo poco tempo.
Ma....
Il suo fantasma saluterà l'amata cognata Clara.

Esteban Trueba va ad abitare, alle Tre Marie, per migliorare la tenuta di famiglia.
Esteban violenta molte ragazze, figlie dei contadini che lavorano per lui.
Una delle vittime è Pancha Garcia, madre di uno dei tanti figli illegittimi: Esteban Garcia.

Esteban Garcia si vendicherà.
Arresterà e torturerà Alba, per la quale prova invidia e odio.
Alba è figlia di Bianca, nata dal secondo matrimonio tra Esteban Trueba e Clara Del Valle.
Alba, verrà arrestata perché accusata di essere comunista, in quanto compagna di Miguel, oppositore al regime dittatoriale di Augusto Pinochet Ugarte.

Un libro intenso, forte ed emozionante...
Lo consiglio vivamente a chi ama la libertà e non ha paura di mostrare i propri sentimenti, in modo nudo e crudo.

Nessun commento:

Posta un commento