Sponsor

24 ott 2015

Il visconte dimezzato di Italo Calvino

Il visconte dimezzato di Italo CalvinoItalo Calvino è uno scrittore italiano che, durante la Seconda Guerra Mondiale, partecipò alla Resistenza.
Nel 1947, infatti, a tal periodo personale e storico, dedicò un magnifico romanzo, inerente le lotte partigiane, "Il sentiero dei nidi di ragno", ambientato in Liguria.

Quest'opera racconta la vita del protagonista Pin, che è testimone diretto delle drammatiche vicende di guerra e della Resistenza.
Il 1965, invece, è l'anno in cui Calvino scrive e pubblica "Fiabe Italiane", trascritte dai numerosi dialetti di ogni regione italiana.
In seguito scrive "Marcovaldo", "Le Cosmicomiche", "La giornata d'uno scrutatore" e, "Le citta' invisibili".


Il Visconte Dimezzato è compreso in una trilogia: "I nostri antenati"; "Il barone rampante" e, "Il cavaliere inesistente".
Zio Medardo di Terralba, sta combattendo contro i turchi in Boemia.
La guerra dilava tra Austria e Turchia, in modo terribile e tragico.
Infatti, il Visconte, preso in pieno da una cannonata, torna a casa...
Dimezzato:le due parti del corpo, comunque sono state ben conservate e, ritrovate in tempi diversi, verranno curate per iniziare un nuovo percorso di vita.

La prima metà del Visconte è la parte cattiva e ossessionata dal potere, tanto da infierire sui sudditi ed importunare le donzelle come Pamela.
L'altro pezzo dell'uomo è, invece, buono e tenta di rimediare agli errori commessi dalla parte cattiva.
I due Visconti dimezzati si sfidano a duello e si feriscono, reciprocamente.

Un medico riunisce le due parti del corpo e, quindi, crea un nuovo Visconte, dove albergano in egual misura il bene ed il male.

Nessun commento:

Posta un commento