Sponsor

25 ott 2015

Lotta Combinaguai di Astrid Lindgren

Lotta Combinaguai di Astrid Lindgren Quanti guai combinerà Lotta, la bambina di 4 anni, che crede nei sogni e nella libertà più totale?
Un'eroina cosi' intramontabile come Pippi Calzelunghe non ha età, anche se compie settant’anni.

Alla veneranda età di centootto anni, che avrebbe detto Astrid Lindgren?
Per festeggiare la sua fantasia prodigiosa, infatti, grazie alla Mondadori, è uscita la prima raccolta completa delle avventure di "Lotta Combinaguai".  


Le illustrazioni sono state curate da Beatrice Alemagna.
Il libro si arricchisce di magia, che circonda tutti i quindici racconti.

Lotta è sorella di Jonas, il fratello più grande, e di  Mia-Maria, la seconda. 
Chi racconta la storia di Lotta è, proprio la sorella mezzana Mia-Maria, che non ha mai conosciuto i vizi e le virtu' delle figlie uniche.
E, con l’arrivo di Lotta, perde il ruolo di " piu' piccola in casa". 

Così, tra incosciente e responsabile, Mia-Maria è la voce narrante
«Mio fratello si chiama Jonas e io Mia-Maria e la nostra sorellina si chiama Lotta, e ha solo quattro anni e qualcosa. Il papà dice che prima in casa regnava la calma, ma da quando ci siamo noi bambini c’è sempre un gran baccano». 
Questo è l'incipit di "Lotta è una poppante", il racconto che apre la raccolta. 
 «A Lotta fa rabbia non essere grande come Jonas e me». 
In realtà, è a Mia Maria è triste perchè non ha più quattro anni. 
Inoltre, è  costretta a smettere in fretta di fare «la poppante», per lasciare la scena a Lotta, che  non conquista certo per sensibilità o tenerezza, ma preferisce stupire con le sue monellerie ed i suoi mondi incantati. 
  
Infatti, per Lotta Combinaguai, la realtà non esiste. 
L’unica chiave per interpretarla e capirci qualcosa è scardinarla, con ogni mezzo, tramite l’immaginazione. 

Nessun commento:

Posta un commento