Sponsor

23 nov 2015

La metamorfosi di Franz Kafka

La metamorfosi di Franz Kafka
Gregor Samsa è un commesso viaggiatore, nonchè unico sostegno per la sua famiglia, dopo il fallimento del padre,
Una mattina, svegliatosi dopo una notte di incubi, si ritrova trasformato in un enorme insetto.
Gregor accetta la sua nuova condizione, dopo aver visto la ripugnanza che suscita nei suoi familiari; si adatta a dormire sotto il letto e, a non  farsi più vedere da nessuno.



Mangia solo i rifiuti che gli porta la vecchia domestica, unica persona che sopporta la sua metamorfosi.
Ma un giorno, attirato dal suono del violino di Grete, sua sorella, esce dalla stanza e si mostra ai familiari.

Il padre schifato ed infastidito, dal figlio tramutato in scarafaggio, gli scaglia una mela che lo ferisce.
Gregor Samsa muore poco più tardi, umiliato ed in solitudine.
La vecchia domestica, anche se prova pena per lui, lo getta nella spazzatura.

Franz Kafka (1883 - 1924) è uno scrittore ceco di lingua tedesca.
Una delle figure di maggior spicco nella letteratura moderna.
Nel romanzo "La metamorfosi", risalente al 1916, si trovano tutti gli elementi narrativi che Kafka affronterà nei suoi libri:
- la solitudine del singolo rispetto alla società
- il senso di colpa dell'individuo minacciato dall'intervento di poteri autoritari
- la condanna e l'accettazione passiva di essa, pur non capendone la ragione. 

Nessun commento:

Posta un commento