Sponsor

29 nov 2015

Un fumetto sui fumetti: l’esperimento di Daniele Daccò, direttore di Orgoglio nerd

Un fumetto sui fumetti: l’esperimento di Daniele Daccò Orgoglio nerd èuna rivista online che vuole rivalutare la figura sociale dell’appassionato di fumetti, videogames e animazione.
Daniele Daccò, direttore di Orgoglio nerd, è il Rinoceronte, un super-cattivo che insieme alla sua spalla Monica è a capo di un’organizzazione criminale dagli oscuri propositi.








Una realtà raccontata in una serie di storie a fumetti scritte dallo stesso Daniele Daccò, diffuse sulla pagina Facebook Switch O.N. e ora raccolte in un volume cartaceo grazie a Shockdom.

Un vuoto incolmabile, questo il titolo del volume, non ha una trama lineare e subito pienamente comprensibile.
Ma inizia con scene di un funerale che si alternano a quelle di un interrogatorio, cui viene sottoposta una ragazza in costume da eroina. 
Solo proseguendo nella vicenda, si può ottenere il quadro generale di quanto accaduto e questo rappresenta una soluzione non certo nuova ma gestita bene dallo sceneggiatore che dimostra di non lasciare situazioni in sospeso e di avere sott’occhio tutti i pezzi del puzzle.
orgoglio-nerd-2
I disegni di Davide Caporali, in arte Dado, si rivelano particolarmente adatti al tipo di fumetto.
Il tratto rapido, morbido e cartoon dell’autore è il più adatto per raccontare una vicenda come questa, fatta di supereroi ed eccentrici nemici. Anche il disegno di Dado non è immune da alcune influenze, pescando principalmente dallo stile euromanga alla Barbucci per arrivare ad alcuni tocchi prettamente da fumetto orientale.

Nelle scene d’azione si intravede anche una vaga ispirazione alle atmosfere da comics americani, ma
sempre smorzate da iperboli grafiche che puntano più sulla comicità che sul realismo della messa in scena.
L’irrealtà del feeling estetico è accentuata dai colori di Alberto Turturici, molto accesi e quasi “sparati” in faccia al lettore.

Nessun commento:

Posta un commento