Sponsor

17 dic 2015

Natale e i regali: prevalenza di vendite dei licensing toys ispirati a character famosi

Natale e i regali: prevalenza di vendite dei  licensing toys ispirati a  character famosi
A Natale, piacciono i giocattoli tradizionali....
E' un dato di fatto, ma l'esclusività della notizia è che i balocchi sono ora ispirati a Star Wars, Frozen e, a tanti altri personaggi o saghe fantasy, molto amate in tutto il mondo.


Nel periodo gennaio-ottobre 2015, le vendite dei “traditional toys” sono aumentate sia come valore che come pezzi (rispettivamente +8% e +7% rispetto allo stesso periodo del 2014), nonostante anche un leggero incremento dei prezzi al dettaglio (+2%). 
Superiori le performance dei giocattoli su licenza, ispirati cioè a famosi brand o character: nei primi 10 mesi del 2015, le vendite dei “licensing toys” sono cresciute del +10,5% a valore. 

Su ogni 100 € spesi dagli italiani per l’acquisto di giocattoli tradizionali, ben 32 € riguardano i giocattoli su licenza. 
Un trend positivo che potrebbe addirittura incrementarsi nei prossimi acquisti di regali natalizi. 
Questi dati sono stati elaborati da NPD Group Retail Tracking Service Italy e diffusi in vista del Bologna Licensing Trade Fair (BLTF), l’unico appuntamento fieristico italiano nel settore della compravendita di licenze e dello sviluppo di prodotti basati su marchi e property affermati. 

Il BLTF 2016, nona edizione della manifestazione, è organizzato da BolognaFiere e si svolgerà dal 4 al 6 aprile 2016 nel Quartiere fieristico di Bologna, contemporaneamente alla grande Fiera del Libro per Ragazzi.

La crescita delle vendite dei giocattoli tradizionali, su licenza, viene spinta da grandi fenomeni come “Frozen”, “Tartarughe Ninja”, “Star Wars”, “Avengers” e “Masha e l’Orso”. 
Questi character, infatti, sono ai vertici nella classifica dei “licensed toys” preferiti da bambini e pre-adolescenti in Italia. 
In vista di Natale, nei negozi fanno già bella mostra un gran numero di giocattoli ispirati a questi
personaggi così amati dai più piccoli. Negli scaffali non mancano anche prodotti su “Peppa Pig” e “Violetta”, due character che avevano caratterizzato gli acquisti natalizi del 2014, ma che hanno ormai iniziato il loro calo fisiologico.

Nessun commento:

Posta un commento