Sponsor

10 dic 2015

Simple e Madama: Intervista a Lorenza Di Sepio

Simple e Madama: Intervista a Lorenza Di Sepio
Lorenza Di Sepio ha creato una serie di strisce a fumetti, che con gentilezza, ironia  e, garbo.
Il tema è l’amore, soprattutto legato alle piccole schermaglie quotidiane della vita di coppia.

Simple e Madama sono protagonisti di “La scintilla“, cui hanno fatto seguito altri volumi.

Il Giornale Digitale ha intervistato Lorenza Di Sepio.
Ecco, cari lettori, cosa ci racconta la giovane fumettista.



- Com’è nata l'idea di creare Simple e Madama?

Simple e Madama nascono da una mia esigenza di disegnare e raccontare.
Da sempre mi diverto ironizzando su accadimenti o situazioni presi da ciò che mi circonda, per puro svago. Perciò i personaggi sono venuti fuori così, per gioco, finché non si è sviluppato un pubblico tutto loro, autonomamente e inaspettatamente. Dopo un anno in cui il numero dei followers cresceva senza sosta, è intervenuto l’editore e ha reso tutto più ufficiale. Passare alla carta stampata (e a tutto ciò che questa comporta) è stato un po’ traumatico, ma molto soddisfacente. Ho faticato per trovare un compromesso tra le pillole da sempre postate sui social, a una storia narrata che somigliasse di più ad un fumetto. E a oggi sono molto contenta dei risultati.

- L’idea giusta, l’atto tecnico, l'interazione con gli utenti: quale parte del lavoro ti piace di più?

Tutte queste fasi sono in equilibrio tra loro, non c’è una parte specifica che preferisco. Non a lungo termine, almeno! Diciamo che c’è il momento in cui mi piace di più viaggiare di fantasia per ideare un nuovo racconto, quello per immergermi nelle tavole e quindi chiudermi sul lavoro in solitaria. Così come arriva poi il momento di smettere di stare con la faccia al PC ed interagire finalmente coi lettori.

- Quali possono essere, eventualmente, gli inconvenienti di presentare ogni giorno il proprio lavoro sui social, trovandosi dunque a contatto diretto con gli utenti?

Sicuramente l’inconveniente (l’unico, a parere mio) di fronteggiare un social network è quello delle critiche non filtrate.
Devo ammettere che non ho mai avuto grossi problemi in merito, comunque in generale avere un feedback così diretto ti pone davanti a critiche e commenti di tutti i tipi. La vera forza sta nel renderli comunque, in qualche modo, costruttivi.

- Natale si avvicina: a parte le avventure di Simple e Madama, ci sono altri fumetti che ci senti di consigliare come regalo?

Consigliare un volume è ancor più difficile che trovarne uno per se stessi. Diciamo che, già di suo, scegliere un libro come regalo di Natale è un’ottima cosa.
Adoro praticamente tutti i lavori di Paco Roca, oppure Blacksad (di Juan Díaz Canales e Juanjo Guarnido,), che è un bel piacere per gli occhi.
Oppure puntiamo piuttosto a fumettisti nostrani, così da supportarli, come ad esempio Gud (di Daniele Bonomo).

Nessun commento:

Posta un commento