Sponsor

10 apr 2016

Giuliana Cella: tessuto-poesia con i versi di Andrea Zanzotto

Giuliana Cella: tessuto-poesia con i versi di Andrea Zanzotto
La stilista Giuliana Cella ha promosso il progetto di poe-style 'La stanza di Zanzotto'.

Tale creazione debutterà a Milano il giorno 11 aprile, alle 10, presso l'art atelier, sito in Via Bigli 24, alla presenza del compositore-artista Alfredo Rapetti Mogol, che proprio per l'occasione ha realizzato un'opera su tela 140x100: 'Poesia – omaggio ad Andrea'.

Il primo a usare le opere d'arte nella moda fu Ives Saint Laurent, che realizzò la collezione ispirata al pittore olandese Piet Mondrian. 
Ma ricordate la collezione di Laura Biagiotti, ispirata al famoso pittore e scultore Giacomo Balla?
Oppure lo stilista inglese John Galliano che trasformò gli articoli di giornale in tessuto?
Senza trascurare Alviero Martini che sfrutta l'idea delle cartine geografiche.


Giuliana Cella, in particolare, ha scelto 24 versi di 7 composizioni di Andrea Zanzotto, dedicati alle dimore e al paesaggio.
Il poeta del ‘900, avanguardista per sensibilità e attenzione al rapporto tra l’uomo, e l’ambiente che lo circonda.

Per gentile concessione della vedova di Zanzotto, Marisa Michieli discendente del doge Michieli, le rime sono state riprodotte su cotone finissato, ecrù-nero/nero-ecrù per rivestimenti da interni: dalle poltrone alle tende. 
Gli stessi motivi tornano sul cadì di seta per una capsule di abbigliamento scandita dagli archetipi di Giuliana Cella.

Il compositore-artista Alfredo Rapetti Mogol presenterà l’opera "Poesia – omaggio ad Andrea Zanzotto": nella tela dell’artista, grazie ad una tecnica particolare, detta impuntura, l'azione del dipingere si fonde con l'atto dello scrivere. 

Da questi “ammassi di elementi eterogenei”, moda, design, arte e musica, la parola chiave dell’operazione “poe-style”. Lunedì, oltre alla stilista Giuliana Cella ed Alfredo Rapetti Mogol, ci sarà Marisa Michieli Zanzotto.

Nessun commento:

Posta un commento