Sponsor

28 mag 2016

Papà Gambalunga di Jean Webster

Papà Gambalunga di Jean WebsterJerusha Abbot è un'orfana. Non si conoscono le sue origini.

Alla soglia dei 18 anni, terminate le scuole superiori, la ragazza sembra ormai destinata a rimanere nell'orfanotrofio come istitutrice, ma un ignoto e ricco membro del consiglio dell'istituto, colpito dal suo talento nello scrivere,decide di diventare suo tutore e le offre la possibilità di frequentare l'università. 


L'ignoto benefattore che desidera rimanere anonimo (si farà chiamare John Smith) pone come unica condizione che Jerusha gli scriva periodicamente per tenerlo al corrente dei suoi progressi nello studio e nella vita. 

L'unica immagine che la ragazza ha di questo eccentrico personaggio, è la sua lunga ombra dalle gambe sottili proiettata contro una parete dalla luce radente dei fari della sua automobile: la ragazza deciderà quindi di soprannominare il suo tutore "Papà Gambalunga" .

Ma la storia è percorsa soprattutto dal mistero sulla vera identità di Papà Gambalunga: Jerusha ormai laureata, potrà scoprire finalmente l'incredibile vera identità del misterioso Papà Gambalunga.

Nessun commento:

Posta un commento