Sponsor

14 giu 2016

Bargan se ne infischia e altri racconti inediti di Bertolt Brecht

Bargan se ne infischia e altri racconti inediti di Bertolt Brecht
Eugen Berthold Friedrich Brecht , è stato un drammaturgo, poeta e regista teatrale tedesco. Meglio noto come Bertolt Brecht, ha vissuto tra il 1898 ed il 1956.
Iniziò a scrivere opere teatrali, mentre lavorava presso un ospedale militare. 

Le opere di Brecht appoggiavano il movimento dadaista e marxista del tempo. 
La grande insoddisfazione per la società creatasi dopo la prima guerra mondiale entrava pienamente nelle opere anti-borghesi di Brecht, che scappò dalla Germania nazista, per stabilirsi negli Stati Uniti fino alla fine della seconda guerra mondiale.


Brecht, in questa raccolta di racconti (dal 1913 al 1940) tratta alcune tematiche, spesso riproposte dal drammaturgo tedesco. 
Nell'arte del raccontare, si insinua il pettegolezzo piccolo-borghese, che si tramuta in osservatorio affacciato sul mondo.
“Durante i miei nove anni alle scuole superiori non sono riuscito a insegnare niente ai miei professori.”
“Molti giudici sono incorruttibili, nulla può indurli a fare giustizia.”
“Cos'è rapinare una banca a paragone del fondare una banca?”
“Tutti a dire della rabbia del fiume in piena e nessuno della violenza degli argini che lo costringono.”
“Ci sono uomini che lottano un giorno e sono bravi, altri che lottano un anno e sono più bravi, ci sono quelli che lottano più anni e sono ancora più bravi, però ci sono quelli che lottano tutta la vita: essi sono gli indispensabili.”
“Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.” 

Nessun commento:

Posta un commento