Sponsor

17 giu 2016

Premiazione concorso poesia “Francesco Graziano” ( Rogliano)

Premiazione concorso poesia “Francesco Graziano” ( Rogliano)
Il 18 giugno, a Rogliano, alle 17:30, la cerimonia di premiazione della V edizione del concorso di poesia e narrativa, “Francesco Graziano”, organizzato dall’associazione culturale e casa editrice ilfilorosso. La cerimonia sarà ospitata, dall’Amministrazione Comunale di Rogliano, nella suggestiva cornice del Museo di Arte Sacra. 

L’associazione ilfilorosso, che da tre decenni svolge un’intensa attività di promozione culturale attraverso l’omonima rivista, incontri, convegni, pubblicazioni di volumi e mostre organizza per il quinto anno consecutivo un premio nazionale dedicato al suo ideatore e fondatore Francesco Graziano. 


Francesco Graziano (1949-2009), docente di italiano nei licei, instancabile animatore culturale, poeta e critico calabrese ha pubblicato saggi su Montale, Moravia, Pea, Roversi, Saba, Celati, La Cava, Seminara etc. Sue poesie sono apparse su “La tartana degli influssi” (Bologna), “Incontri 2000” (Bologna), “Rendiconti” (Bologna), etc. 

Ha pubblicato nei “Quaderni de ilfilorosso” la raccolta di versi Nasse del Sud (2002) con prefazione e traduzione in inglese di Annalisa Saccà; presso Rubbettino Editore, il poema progressivo Cronache di anni d’abisso e di vento, con prefazione di Roberto Roversi. 

Dopo la sua scomparsa, gli amici bolognesi hanno dato alla stampa l’ultimo lavoro a cui si stava dedicando dal titolo Dentro il libro dei giorni con la revisione e la prefazione di Roberto Roversi, per i tipi della Pendragon editrice di Bologna. I vincitori di questa edizione del premio sono stati designati dalla giuria presieduta da Annalisa Saccà, docente di letteratura italiana presso la St. John’s University di New York, e composta da: Luigina Guarasci, direttore de ilfilorosso di Cosenza, Vincenzo Ferraro, dirigente scolastico e critico letterario di Cosenza, Salvatore Jemma, poeta e saggista di Bologna, Maria Lenti, poeta e saggista di Urbino, Giuseppe Sassano, docente e promotore culturale di Cosenza, Mariangela Chiarello, segretario del premio di Cosenza. 

Per la sezione A – Poesia edita il primo premio è andato ex aequo a Daniela Pericone per il libro L’inciampo (L’arcolaio) e Bonifacio Vincenzi per il libro Bataclan (LietoColle); il secondo premio è stato assegnato a Maria Luisa Daniele Toffanin (Padova) per Florilegi femminili controvento (Il Convivio); il terzo premio è stato invece assegnato a Adelio Fusè (Milano) per La veglia del sonnambulo (Book Editore). 

Le menzioni speciali per la poesia edita sono andate ad Alberto Accorsi (Milano); Angela Caccia (Cutro); Grazia Di Lisio (Teramo); Teresa Marsico (Rogliano); Giovanna Melchionda Melchionda (Civitavecchia). La giuria ha deciso di assegnare il Premio Speciale Mondadori a Franco Pasqua (Cosenza) per il volume Il balsamo della parola (Iride). 

Per la sezione B – Raccolta inedita il premio è stato assegnato a Caterina Pontrandolfo (Potenza) con la silloge In punta d’ago, che verrà pubblicata per i tipi de ilfilorosso. Le menzioni speciali per la raccolta inedita sono andate a Antonio Zavoli (Rimini); Franco Bazzarelli (Amantea); Franco Gordano (Cosenza); Lucia Longo (Cosenza). 

Per la sezione C – Poesia inedita a tema libero il primo premio è stato assegnato a Paolo Sangiovanni (Roma) per Così, parlando della giovinezza; il secondo premio ad Antonio Avenoso (Melfi) per Se getti lettere dagli alberi; il terzo premio a Giuseppe Leonetti (Cosenza) per L’archeologo confuso e Livingstone arborizzato. 

Le menzioni speciali per la poesia inedita sono andate a Giovanni Caso (Siano); Antonella Crocè (Lamezia Terme); Erica Fuoco (Rogliano); Francesca Mastrovito (Cosenza); Mirella Palermo (Rogliano); Alberto Tomiolo (Verona). Per la sezione D – Narrativa breve a tema libero il primo premio è stato assegnato a Daniele Varanini (Pistoia) per Il vate; il secondo premio a Zina Righi per La rossa (Cesena); il terzo premio, ex aequo, a Marialuigia Campolongo (Cosenza) per La bestia e Maria Gabriella Sicilia (Cosenza) per C’era una volta il treno. 

Le menzioni speciali per la narrativa breve sono andate a Veronica Borgo (Bergamo); Armido Cario (Falerna); Dario Deserri (Ferrara); Giuseppina Grilletta (Rossano); Giacomo Guglielmelli (Cosenza); Pietropaolo Morrone (Cosenza). Come precisato nel bando, i testi degli autori vincitori, menzionati e segnalati entreranno a far parte di due volumi antologici dedicati al premio dal titolo Rifaccio il cammino dei sogni ad uno ad uno (ilfilorosso editore) che raccoglie le poesie inedite e S’accendono i fuochi nella notte (ilfilorosso editore) per i racconti inediti. 

La cerimonia di premiazione vedrà la partecipazione del piccolo coro “I 10” diretto dal maestro Barbara Tucci e si concluderà con una degustazione di prodotti tipici. 

Fonte: www.lametino.it

Nessun commento:

Posta un commento