Sponsor

26 lug 2016

Come alleviare i sintomi della sindrome fibromialgica

Come alleviare i sintomi della sindrome fibromialgica
La fibromialgia, o sindrome fibromialgica, è una malattia reumatica che colpisce l’apparato locomotore,  fatto di muscoli, legamenti, nervi e articolazioni del nostro corpo. 

Questa patologia è ancora poco conosciuta in Italia, nonostante colpisca tra il 2 e il 4 % della popolazione.

La percentuale raddoppia se si consideramo la sola popolazione femminile, più soggetta a tale patologia rispetto agli uomini.


I due sintomi principali della fibromialgia sono il dolore e la stanchezza.
Il dolore da fibromialgia è un dolore che si diffonde in tutto il corpo e che, spesso, non migliora neanche dopo l’applicazione di farmaci. 
I muscoli sono indolenziti e contratti, come dopo un allenamento molto intenso, e con frequenza possono presentarsi crampi e spasmi.
Alcune persone affette da fibromialgia avvertono anche dolore alle articolazioni, in particolare al collo, alle spalle e alle anche.

Alcuni studi hanno dimostrato che i pazienti fibromialgici abbiano dei nervi ipersensibili, che dunque recepiscono come dolorosi degli stimoli che di norma non lo sarebbero. Secondo il NIAMS, un istituto di ricerca che si occupa di questa patologia, la fibromialgia  comporterebbe un flusso di sangue minore,rispetto a situazioni normali, attraverso alcune aree del cervello che intervengono nel controllo del dolore.

Oltre alla tradizionale cura a base di farmaci, soprattutto paracetamolo, antidolorifici e antinfiammatori, per convivere al meglio con la fibromialgia è indispensabile che chi ne soffre venga informato ed educato verso alcuni comportamenti e stili di vita che possono aiutare ad alleviare e prevenire il dolore.

- Migliorare la qualità del sonno anche con tisane e infusi naturali: un buon riposo è fondamentale per affrontare la giornata senza dover essere troppo affatica; se la nottata non è stata delle migliori cercate di programmare la vostra giornata in base a come vi sentite, riducendo gli impegni superflui e lo stress.
- Fare attività fisica: nonostante sembri paradossale, praticare una leggere, ma quotidiana attività fisica, come fare una passeggiata, nuotare o fare stretching, aiuta i muscoli a rilassarsi e ad alleviare il dolore.
Massaggi: sono da sempre utilizzati per alleviare dolori muscolari e stress; i massaggi più forti possono aiutare anche a diminuire il dolore fibromialgico profondo. Provate anche in casa da soli con una pallina da tennis sui punti dolorosi per avere sollievo immediato.
Agopuntura: questa antica pratica cinese sfrutta la pressione esercitata dagli aghi su punti specifici che aiuterebbero l’energia del nostro corpo a fluire e ad aumentare la produzione di sostanze chimiche naturali del nostro corpo contro il dolore.

Nessun commento:

Posta un commento