Sponsor

26 lug 2016

Omeopatia: i rimedi contro ansia per esami di maturità

Omeopatia: i rimedi contro ansia per esami di maturità
Gli esami di maturità comportano inevitabile ansia per gli studenti, ma l’omeopatia può rappresentare un valido aiuto contro alcuni disturbi tipici di questo periodo: stress, affaticamento, insonnia, problemi gastro-intestinali, mal di testa. 

I medicinali omeopatici hanno alcuni importanti vantaggi rispetto alla medicina tradizionale: non presentano infatti tossicità chimica e sono totalmente privi di effetti secondari noti. In più possono essere assunti anche associati ad altre terapie in corso perché non comportano rischi d’interazione. Ecco perché sono altamente consigliati nei periodi in cui la tensione è alta, come sottolineato anche dalla dottoressas Fulvia Spallino, medico di famiglia di Roma.


Tra i medicinali omeopatici più efficaci contro l’ansia da esami c’è Gelsemium 15 CH: da assumere 5 granuli al mattino e più volte al giorno secondo necessità, si rivela indicato contro gli stati di ansia lieve, quella che più comunemente si può chiamare anche ansia da prestazione e che blocca gli studenti, impauriti dall’idea di non essere all’altezza di una determinata situazione. 

Ma molto spesso i giovani chiamati alla maturità accusano anche problemi gastro-intestinali: dolore di pancia associato a nausee, digestione difficoltosa, crampi, bruciori di stomaco e spesso attacchi di diarrea prima dell’esame. In questi casi il medicinale omeopatico più indicato è Robinia pseudo-acacia 5 CH  e Iris versicolor 5 CH, 5 granuli di ognuno ogni mezz’ora. In caso di crampi allo stomaco è invece preferibile assumere 5 granuli di Cuprum metallicum 5 CH e Colocynthis 5 CH ogni mezz’ora.

E contro gli occhi secchi e arrossati, conseguenza frequente di intere giornate passate sui libri o davanti al computer? Può essere utile l’appicazione di un collirio a base di Euphrasia officinalis e Chamomilla vulgaris, due sostanze attive tradizionalmente utilizzate dalla farmacologia omeopatica nel trattamento dei più frequenti disturbi dell’occhio. Oppure, da assumere per via orale, il medicinale omeopatico più efficace è Ruta graveolens 5 CH, 5 granuli 3 volte al giorno. Funziona contro l’affaticamento visivo. 

Lo stress da esami può comportare anche disturbi del sonno e in questo caso Gelsemium 15 CH e Argentum Nitricum 15 CH, 5 granuli di entrambi prima di coricarsi, possono essere utili. Contro il mal di testa il rimedio omeopatico consigliato è invece Bryonia 5 CH mentre per combattere la stanchezza c’è a Magnesium 300+, e Phosphoricum acidum 30 CH, quest’ultimo da assumere monodose una volta a settimana. 

Fonte: Informazioni e consigli a cura della dottoressa Fulvia Spallino, medico di famiglia di Roma

Nessun commento:

Posta un commento