Sponsor

07 mag 2017

Lady Oscar (ベルサイユのばら Berusaiyu no bara?, lett. "Le rose di Versailles") di Riyoko Ikeda

 Lady Oscar (ベルサイユのばら Berusaiyu no bara?, lett. "Le rose di Versailles")  di Riyoko Ikeda
La serie racconta la storia dei protagonisti, evidenziando i dettagli storico della Rivoluzione Francese del 1789. La giovane Maria Antonietta d'Asburgo-Lorena (figlia dell'imperatrice d'Austria Maria Teresa) viene promessa sposa al delfino di Francia Luigi Augusto (nipote del re Luigi XV), ma suo cugino il duca d'Orleans trama per ucciderlo ed usurpare il trono.

Oscar viene nominata capo della Guardia Reale e sventa molti complotti che mirano ad uccidere i due principi, guadagnandosi la stima e l'amicizia di Maria Antonietta. 


Scortando la regina, Oscar è presente all'incontro tra Maria Antonietta e il conte svedese Hans Axel von Fersen, del quale entrambe le donne finiscono per innamorarsi. Alla morte del Re, Maria Antonietta e Luigi XVI diventano sovrani di Francia e, poiché si sono diffusi pettegolezzi su una relazione tra Fersen e Antonietta, il conte abbandona il paese per non far scoppiare uno scandalo sulla novella regina, e si arruola per andare a sostenere i rivoluzionari d'America. 

Dalle strade di Parigi, Rosalie e Jeanne arrivano a corte per strade diverse; sorelle da parte di padre (un Valois, nobile decaduto) vivono con la madre di Jeanne nella miseria. Jeanne riuscirà a farsi adottare da una nobildonna, che poi ucciderà dopo aver preparato un falso testamento a suo favore; Rosalie, decisa a vendicarsi di una donna che ha accidentalmente ucciso la matrigna della ragazza, cerca di avvicinarsi a Versailles. Viene aiutata ed ospitata da Oscar, della quale si infatua.

Al ritorno di Fersen dall'America, Oscar gli rivela il suo amore e lui, già innamorato della regina, si allontana nuovamente dal paese; vedendola soffrire, André le rivela di amarla, ma lei lo respinge e prende la decisione di lasciare la Guardia Reale; è dunque il suo secondo, Girodel, a chiedere a suo padre di poterla sposare, ma Oscar rifiuta. 

Nel frattempo, Jeanne Valois de la Motte ha tentato di truffare la regina e, viene condannata a essere marchiata a fuoco come ladra, senza riuscire a discolparsi accusando Maria Antonietta. 

Si tratta del celebre Affare della Collana, che gettò le prime ombre sulla figura della regina. Oscar, intanto, assume il comando della Guardia Nazionale a Parigi, dove si arruola anche André. Coinvolti così nel turbine della rivoluzione, Oscar e André finalmente si confidano il reciproco amore, ma entrambi moriranno di lì a poco: Andrè sarà colpito da una palla vagante il 13 luglio, mentre Oscar cadrà durante i tumulti dell'assalto alla Bastiglia. 

La vicenda si chiude con un quadro desolato dei suoi protagonisti, dei quali sopravviveranno solamente Alain (soldato della guardia amico di Andrè), Rosalie e suo marito Bernard (l'ex Cavaliere Nero, il giornalista amico di Robespierre), i quali racconteranno le vicende della rivoluzione successive alla presa della Bastiglia. 

Racconteranno la fine della famiglia reale e la fuga ideata dal conte di Fersen, racconteranno l'ascesa al potere di Robespierre e Saint-Just e la loro successiva caduta, racconteranno la condanna a morte e la decapitazione del Re e della Regina e di come quest'ultima pensasse a Oscar fino all'ultimo momento, realizzando una rosa con della stoffa dedicata alla protagonista.

Nessun commento:

Posta un commento