Sponsor

25 lug 2017

WhatsApp: segreteria e musica condivisa

WhatsApp: segreteria e musica condivisa
Whatsapp rivela una rivoluzione ....
Quale?  Naturalmente parlo di...
Una segreteria telefonica, di  emoji  con elevate dimensioni e, condivisione di files musicali.

WhatsApp lancia la nuova sfida tecnologica
Si parte ad esempio dall'introduzione di una sorta di segreteria telefonica, che consentirà a chiunque abbia cercato di contattare qualcuno senza ricevere risposta, di lasciare un messaggio vocale che sarà recapitato all'utente impegnato. 




L'altra novità principale invece riguarda la possibilità di condividere files musicali, scegliendo sia tra quelli presenti nella memoria locale dello smartphone sia tramite Apple Music. In quest'ultimo caso però sia chi condivide il file che chi lo riceve devono essere sottoscrittori del servizio. 

Quando si condivide un file musicale apparirà un miniplayer completo di visualizzazione della copertina dell'album da cui proviene il brano. La funzione andrebbe così a completare le attuali possibilità di condivisione di WhatsApp, che prevedono già foto, filmati, file, contatti e link. 

Un'altra novità riguarderà i gruppi pubblici: chiunque abbia un link a uno specifico gruppo potrà postare del contenuto, mentre l'amministratore del gruppo potrà chiuderlo se ce ne sarà bisogno. Per quanto riguarda le menzioni poi sarà introdotto un nuovo meccanismo per cui per richiamare direttamente un membro di un gruppo sarà sufficiente scrivere @ seguito dal nome specifico con cui il contatto è memorizzato in rubrica: automaticamente gli altri partecipanti vedranno la menzione col nome che a loro volta avranno utilizzato per salvare il contatto nella propria rubrica. 

WhatsApp infine dovrebbe anche introdurre emoji più grandi, che saranno visualizzate quando se ne osterà una alla volta. Al momento non è dato sapere quando tutte queste novità saranno introdotte, né se arriveranno tutte assieme o se saranno distribuite in diverse release dell'app, in ogni caso solitamente le novità anticipate dalle beta di WhatsApp sono state poi rese disponibili a tutti gli utenti nel giro di poche settimane o al massimo qualche mese.

Nessun commento:

Posta un commento