sponsor

25 lug 2017

Wifi a bordo: il 2017 sarà l'anno della svolta tecnologica

Wifi a bordo: il 2017 sarà l'anno della svolta tecnologica
Il 2017  porterà una nuova idea tecnologica....
Parliamo del Wifi a bordo! avete letto bene, cari followers, proprio come in ufficio o a casa propria.  
Sarà una vera svolta?

Come ha rivelato l'Aerospace Connectivity 2016 Survey, sono in molti a chiedere di poter navigare a 10mila metri di quota: addirittura l'84% dei viaggiatori americani che hanno risposto alle domande. Al momento, però, solo Norwegian Air Shuttle è in grado di offrire la connettività a bordo alcuni dei suoi Boeing 737-800 di corto raggio e, degli aerei long haul verso gli Stati Uniti. 


Il servizio è presente poi anche su alcuni aeromobili di Aeroméxico che montano la tecnologia 2Ku di Gogo: lo stesso dispositivo capace di garantire una velocità di connessione di oltre 70 Mb individuato da International Airlines Group (Iag) per equipaggiare gli aeromobili long haul di British Airways, Aer Lingus e Iberia (entro i primi mesi del 2019 saranno il 90% gli aerei dotati di wifi, mentre il primo B747-400 di Ba lo sarà già all'inizio del 2017). 

Ma non è tutto... 
Altri partner di Gogo saranno compagnie del calibro di Delta, Virgin Atlantic, Air Canada ed Air France, che già dal 2017 incomincerà ad installare sui Boeing 777 e gli Airbus A330 della sua flotta di lungo raggio la tecnologia 2ku. 

Lufthansa, che ha da poco siglato una partnership con Naka Mobile per introdurre una Sim prepagata a disposizione dei passeggeri per utilizzare dati, effettuare chiamate e spedire sms,  ha anche iniziato a testare la tecnologia Global Xpress, installata lo scorso giugno sugli A320 della flotta. 

Ancora diversa poi, la partnership cui si affidano Sas e Finnair, che grazie a ViaSat incomincerà a offrire il wifi su un A320 dalla seconda metà del 2017. Più o meno la stessa data in cui lo farà anche Finnair, che già offre un servizio analogo sugli A330 e A350 di lungo raggio. 

Attenzione però, perchè un nuovo player si sta affacciando al mondo della connettività in volo: si tratta di European Aviation Network, una partnership siglata tra Inmarsat e Deutsche Telekom, insieme ai provider tecnologici Nokia e Thales, che dalla metà del 2017 offrirà alle compagnie aeree un nuovo sistema a banda larga capace di abbattere ogni record precedente, essendo in grado di raggiungere la velocità di 75Mbps. G.M.

Nessun commento:

Posta un commento