sponsor

8 ott 2016

Vorrei essere Belen: cortometraggio contro il cyber bullismo ( regia e la sceneggiatura di Fausto Petronzio)

Vorrei essere Belen: cortometraggio contro il cyber bullismo ( regia e la sceneggiatura di Fausto Petronzio)
'Vorrei essere Belen' è un cortometraggio, che purtroppo rivela una triste realtà, incentrata su tre storie realmente accadute. 
Il trailer del film è stato patrocinato dall'associazione italiana genitori (A.Ge).

Contro il cyber bullismo, fenomeno che secondo dati Istat colpisce un ragazzo su due (tra gli 11 e i 17 anni), arriva il cortometraggio “Vorrei essere Belen”. Le storie raccontate riguardano le vicissitudini di Andrea Spezzacatena, il quindicenne romano suicidatosi nel 2012 e, passato alla cronaca come "il ragazzo dai pantaloni rosa”. 


La seconda è quella di Carolina Picchio, la quattordicenne, che nel gennaio del 2013 si è tolta la vita a causa di un video girato dai suoi coetanei e, pubblicato in rete. La terza storia è quella di Gabriele Corazza, l’attore protagonista del cortometraggio, un quattordicenne che ha usato la rete per lanciare un messaggio contro tutte le forme di discriminazione.

La pellicola è prodotta da Cinema Casting, con la regia e la sceneggiatura di Fausto Petronzio e i protagonisti sono ragazzi e ragazze di un’età compresa tra i 14 e i 18 anni. Accanto a loro, due attori professionisti: Fioretta Mari e Antonio Fiorillo. 

E’ stata girata interamente a Latina. I testi delle canzoni sono stati scritti ed interpretati dalla quattordicenne Camilla Rinaldi ed il sedicenne Shady Osman, le musiche sono di Andrea Valerio (Spillo).

Nessun commento:

Posta un commento