sponsor

24 lug 2017

Coldiretti Arezzo: “Costruiamo insieme una nuova cultura alimentare nel segno della salute”

Come Coldiretti lo diciamo da sempre: promuovere la sana e corretta alimentazione è un fatto culturale, oltre che medico e sociale, e quindi, come potevamo mancare ad un evento come quello che si terrà domenica 1 gennaio al Maec di Cortona? Diciamo che, per il sistema Campagna Amica di Coldiretti Arezzo, si tratta di una collocazione naturale e di grande soddisfazione accanto ai nostri partner della Lilt e della Banda dei Piccoli chef”.

Coldiretti Arezzo: “Costruiamo insieme una nuova cultura alimentare nel segno della salute”

Sono parole di Mario Rossi, direttore di Coldiretti Arezzo, in riferimento a “Colazione al Museo”, l’evento di capodanno del Maec di Cortona.

Si tratta di un’iniziativa che rientra in pieno nel progetto per la sana e corretta alimentazione che Coldiretti Arezzo sta portando avanti da anni con due scopi: da una parte l’educazione delle giovani generazioni operando nelle scuole, dove quest’anno coinvolgeremo moltissimi ragazzi in tutta la provincia di Arezzo, dall’altra la valorizzazione dei prodotti delle nostra imprese del territorio e del loro lavoro quotidiano alla ricerca della massima qualità poi proposta a km zero attraverso il sistema Campagna Amica”. 


Domenica 1 gennaio 2017 è, infatti, in programma la nona edizione di un appuntamento organizzato da Terretrusche, con l’obiettivo di far vivere il museo cortonese anche nel primo giorno dell'anno, valorizzando la cultura enogastronomica locale e i canoni del buon vivere in un ambiente unico e raffinato.

L'eleganza, l'eccellenza, il benessere” è il tema dell'edizione 2017 che vedrà, per la prima volta, anche la presenza di Coldiretti. All'interno di “Colazione al Museo”, Campagna Amica, infatti, occuperà uno spazio legato al tema del benessere inteso come salute che si costruisce a tavola, con una scelta attenta e consapevole del cibo basata su alimenti di qualità, locali e di stagione. La dietista Lapini con i suoi ragazzi preparerà estratti e merende a base di frutta e verdura a chilometro zero offerte da alcune aziende di Campagna Amica Coldiretti Arezzo, lanciando così un forte messaggio di sana e corretta alimentazione.

 “Questi principi dell'educazione alimentare – spiega a sua volta il presidente di Coldiretti Toscana e Arezzo, Tulio Marcelli - sono normalmente insegnati ai bambini attraverso tanti divertenti laboratori di cucina, mentre per questa occasione saranno rivolti ad un pubblico di adulti, questo perché la cattiva alimentazione non è solo causa di obesità e sovrappeso ma anche di molti tumori e di altre patologie”. “Per questo Coldiretti – insiste il presidente Marcelli - ha deciso di sostenere con fermezza tutte le iniziative che, come questa, si impegnano a promuovere la cultura della prevenzione attraverso la sensibilizzazione verso le migliori abitudini quotidiane delle famiglie nella delicata scelta dei cibi da portare a tavola, scelta sulla quale Coldiretti sta portando avanti una campagna attiva e feconda per la promozione dei prodotti autentici, del territorio, e di chiara origine in etichetta”. 

 Fonte: www.valtiberinainforma.it

Nessun commento:

Posta un commento