Sponsor

28 dic 2015

Naji Jerf, regista siriano, ucciso in Turchia perchè contrario all' Isis

Naji Jerf, regista siriano,  ucciso in Turchia perchè contrario  all' Isis
In Turchia, è stato ucciso ucciso regista siriano, che con i suoi lavori ha tentato di osteggiare l'Isis.
Naji Jerf, rinvenuto cadavere a Gaziantep, vicino a frontiera siriana, e' stato ucciso a Gaziantep.




La città turca  si trova al confine con la Siria.
Il regista siriano Neji Jerf è autore di documentari anti-Isis. 
La notizia è stata pubblicata su Twitter, tramite l'ong siriana "Raqqa viene massacrata in silenzio", con cui il regista, padre di due figli, collaborava regolarmente.
Dall'aprile 2014 "Raqqa viene massacrata in silenzio" racconta, in clandestinità, come gli jihadisti operano nella città del nord della Siria, considerata la loro capitale.


Nessun commento:

Posta un commento